• Bellavista

    Con quasi tre millenni di storia viticulturale alle spalle, in Italia il vino è una presenza costante, una parte integrante della storia, cultura, tradizione e del panorama del paese. Nell’Italia dei giorni nostri il vino non è più soltanto una parte integrante della dieta quotidiana, una fonte di calorie ed energia, ma piuttosto una scelta ed un piacere. E questo ha cambiato drasticamente anche la vita dell’aree di produzione stesse, che non forniscono più un liquido da consumare in modo abbondante e spesso esclusivamente sul posto, ma piuttosto una

    ...
  • Contadi Castaldi

    Un inequivocabile segno di buona salute per una zona produttrice di vino è la regolare nascita di nuove cantine e nuove offerte che allargano la scelta disponibile al pubblico e mostrano i vari stili e filosofie di lavoro delle case che operano all’interno della denominazione. In questo senso Franciacorta senza dubbio scoppia di salute. I marchi che adesso sono attivi sul territorio ammontano a 110. Vittorio Moretti è uno dei padri fondatori della zona, e oggi anche Presidente del Consorzio per la Tutela del Franciacorta: dopo aver creato Bellavista nel

    ...
  • Ricci Curbastro

    La Tenuta

    La Franciacorta è una zona che oggi compete molto bene con altre aree vinicole con una più lunga tradizione nella produzione di vino (Oltrepò Pavese, Trento DOC) nella quale oggi si è specializzata. Il Franciacorta è una denominazione il cui lavoro, inaspettatamente , è basato sul metodo classico, metodo inventato, e portato alla fama mondiale soprattutto nei paesi a nord, dallo Champagne. Uno dei segreti del rapido successo di questo vino è senza dubbio il grande ammontare dei capitali disponibili e la volontà dei

    ...
  • Villa Franciacorta

    Franciacorta è spesso descritta come una zona interamente nuova, dove sono nate alcune delle migliori e più prestigiose bollicine d'Italia, la creazione di lungimiranti ed ambiziosi imprenditori che videro che l'area aveva il potenziale per produrre vini di prima scelta e vi si dedicarono con molto entusiasmo. Tra questi validi imprenditori bisogna annoverare Alessandro Bianchi, che dopo essersi innamorato del borgo Villa decise di acquistarlo nel 1960 unitamente al centinaio di ettari che circondavano la tenuta. La proprietà che acquisì conteneva una

    ...